Relitti "visibili"

RELITTI "VISIBILI"

          Ogni nave, quale sia lo scopo per cui è stata destinata, ha la propria vita e la propria storia da quando viene impostata in cantiere a quando viene cancellata dal Registro Navale e poi, normalmente, demolita. Potrebbe dirsi che una nave nasce, vive e muore come ogni essere vivente, e noi che in mare abbiamo vissuto diciamo talvolta che ogni nave ha una propria “anima”, le proprie “particolarità”, come un essere umano.
         
Ma ci sono navi che terminano tragicamente il loro ciclo vitale: una collisione, l’affondamento o l’arenamento nel mare in burrasca, l’urto su un bassofondo o contro uno scoglio, e la nave rimane sul luogo del disastro anziché essere demolita rimanendo testimonianza visibile della sua tragedia. E ci sono anche navi che vengono semplicemente abbandonate dove capita perché non servono piú, derelitte come “barboni” nella folla.
         
La vita del marittimo non è soltanto quella che potrebbero immaginarsi i “crocieristi”, è ben diversa, e noi lo sappiamo bene.
         
Per questo motivo abbiamo pensato di portare sul sito le fotografie di relitti visibili (non sommersi) sparsi per il mondo.
         
Ringraziamo l’amico olandese ANTON RIJDIJK (www.visible-shipwrecks.nl) per il materiale che ci ha messo a disposizione, nonché gli amici che ci hanno inviato altre fotografie delle quali non conosciamo gli autori, ma che saremmo ben lieti di citare se ne venissimo a conoscenza.